Palco Numero Cinque

News

Carta Straccia su Brainstorming Magazine

Palco Numero Cinque – Carta straccia 9 aprile 2015 Il gruppo di cui parliamo oggi viene dalla provincia di Bologna ed è in attività da circa sei anni. Si chiamanoPalco Numero Cinque e “Carta straccia” è il loro ultimo lavoro. Hanno fatto la gavetta suonando in molti concerti durante i[…]

Un bel disco che non è “troppo” ma solo “tanto” e questo è positivo. Recensione su Interstella Magazine

“Carta Straccia” è il primo album dei Palco Numero Cinque. Il titolo evoca la sensazione di qualcosa d’inutile e da buttare. Bene, questo disco è l’esatto contrario. Da stracciare non c’è praticamente nulla, anzi. I Palco numero cinque hanno messo su un album di grandi pezzi: nei testi, nelle sonorità,[…]

Carta Straccia su Rock it. La recensione di Libera Capozucca

L’ispirazione è voce divina, esattamente come il talento. Non sempre si muovono all’unisono, e quando accade si compie una magia. Ecco allora il graffio dell’artista che procede con gesto autorevole, compiacendosi dell’opera prodotta prima di misurarsi con il pubblico. I Palco numero cinque si muovono cautamente, non prendendosi troppo sul[…]

Recensione di Carta Straccia su OcaNera

Parola chiave: EQUILIBRATO Palco Numero Cinque – Carta Straccia Etichetta: Irma Records I protagonisti di questa band sono (manco a dirlo) cinque personaggi che con Carta Straccia, primo disco, percorrono una strada illuminata, ricca di tradizione e dal sapore prettamente italiano. Errore fatale sarebbe cercare di racchiudere in un solo[…]

Recensione di Carta Straccia su Odio John Lennon

7,5 Composizione: 8 Produzione: 7 Armonia del disco: 6,5 Testi: 7,5  Pop Rock Italiano Tutto, troppo. Tantissime buone idee, tantissime soluzioni stilistiche, troppi stili, troppa mole di strumenti. Per carità, a trovarne di teste così piene di idee. Il disco inizialmente ci ha piuttosto entusiasmato, ma andando avanti l’ascolto era[…]

Palco Numero Cinque intervistati da XTM

Palco Numero Cinque Intervista ai Palco Numero Cinque, band emergente della provincia bolognese. 2014 di Claudio Prandin Se potessi rubare cinque minuti a Caterina Caselli le farei ascoltare il disco d’esordio di questi giovani musicisti bolognesi; credo che l’underground italiano sia ricco di proposte valide e di gruppi sconosciuti che[…]

Recensione di Carta Straccia su l’indiependente webzine

Era una tradizione la nostra, ed era popolare, un tempo. Quella della musica impegnata, e non solo politicamente, quella fatta dai cantautori e dalle persone che ascoltavano le loro storie da un disco o seduti a un concerto. Ma le tradizioni, una volta che lo diventano, perdono un po’ di[…]